Chiudi
Logo App MyApotecaNatura

Rimedi naturali

Rimedi naturali

La terapia farmacologica trova indicazione per la prevenzione secondaria dell’osteoporosi, in pazienti cioè che hanno già subito una frattura, o in soggetti che, pur non avendo riportato fratture, sono ad alto rischio a causa di predisposizione familiare, menopausa precoce (prima dei 45 anni) e condizioni di ridotta massa ossea. Alla terapia farmacologica deve essere associato il necessario introito di calcio e vitamina D, ricorrendo, qualora le consuete abitudini alimentari e l’esposizione al sole non siano sufficienti, ad un’adeguata integrazione della dieta.

I farmaci disponibili sono:

  • bisfosfonati (alendronato, ibandronato, risedronato), che inibiscono i processi di riassorbimento osseo;
  • raloxifene, che appartiene alla categoria dei modulatori selettivi dei recettori degli estrogeni;
  • renelato di stronzio, che interferisce con i meccanismi di distruzione dell’osso, stimolando la formazione di tessuto nuovo;
  • acido zoledronico 5 mg, che rientra nel gruppo dei bisfosfonati, da somministrare in unica dose annuale su prescrizione di centri ospedalieri o di specialisti (non è compreso tra i farmaci a carico del Servizio Sanitario Nazionale);
  • denosumab, anticorpo monoclonale umano, da somministrare due volte l’anno, in casi particolari su prescrizione ospedaliera.